domenica 29 settembre 2013

Cose da fare a Londra - due - the revenge . La città e cosa mangiare

Arriviamo in questo tipico bed and breakfast che in realtà non so' se sia tipico essendo l'unico che abbia mai visto , però a volte certi aggettivi te li senti dentro e devi usarli , che ci stanno benissimo.
La tizia che ci accoglie è un po' strana. Nel senso convenzionale del termine.
Ha circa 45 anni , piuttosto magra, capelli lunghi un po' neri un po' bianchi un po' unti , con ciuffi ribelli e ciocche volanti, roba che ti vien voglia di mandarla da un parrucchiere e pagarle una seduta solo per lo sfizio di vedere come viene poi. Questo succede quando una ha poco seno, che poi finisci per guardarle i capelli.

In compenso sembra affabile e gentile , parla un po' con il Cagnaccio, tra non-maggiorate si intendono.
Non chiedetemi perchè, ma faccio finta di non parlare bene inglese, io che sono madrelingua (napoletano).
Un po' perchè così lascio che tutte quelle spiegazioni del caso le faccia alla mia lei, di modo che son libero di non pensare a queste cose responsabilizzanti, un po' perchè non mi va' tanto di parlare, ma solo di buttarmi sul letto senza nemmeno aprire la valigia. La camera non è male, ovviamente c'è la moquette a terra , visto che le donne di qui non passano il loro tempo a pulire a terra con la ramazza, ma del resto non vanno nemmeno a perdere tempo dal parrucchiere quindi dove mai saranno? Boh?
c'è anche un piccolo lusso: Il bagno riservato. Di solito son tutti in comune , qualcuno anche in provincia.
Nelle scale si sente il tipico odore di moquette stantia , che uno non sà di cosa si tratti con esattezza, ma spera sia la moquette e non qualche cadavere nascosto nel sottoscala.
Cioè, la mia stanza di quando vivevo da solo in confronto era un ambiente asettico.
Per il resto lenzuola pulite, frigorifero che fai un po' di spesa e ci metti quello che vuoi dentro, tavolino.
Dopo un po' di pausa dovuta al jetlag ( a Londra stanno un'ora indietro , quindi noi sappiamo già il loro futuro) indossati degli abiti un po' da vento, che qui ogni tanto piove (ma va'?) siam pronti per affrontare la città con tutti questi milioni di abitanti che sanno tutti parlare inglese meglio di me, facendomi sentire un ignorantone. Decidiamo di prendere un autobus , di quelli a due piani. Saliamo , strusciamo la nostra carta magica a bordo e decidiamo di andare su. Lei mi chiede di andare su, io avrei desistito in quanto - cosa scandalosa - non c'è l'ascensore e quei gradini devi farteli a piedi.
Ci posizioniamo su, davanti , in posizione da giramento di testa dovuto allo stile di guida del conducente.
Tra l'altro sfatiamo subito il luogo comune che all'estero si rispettano le regole piu' che in Italia: Tutti , ma proprio tutti passavano con il giallo, non si filavano i pedoni e soprattutto andavano contromano!

Il giro dura molto, in effetti per coprire le zone dove non c'è la metropolitana è giusto così.
quindi prendete la metropolitana, consiglio mio. Almeno se andate di fretta. Per il resto gli autobus passano che è una bellezza, e ci credo saltano i semafori...

Passiamo al cibo. Si , alle Cose da mangiare a Londra , per googlatori curiosi.
Partiamo dalla colazione, seguendo un ordine cronologico. Alle tre del mattino, quando avete voglia di mangiare e vi alzate dal letto pot.... aspettate , và, partiamo convenzionalmente dalle otto a.m. , che è meglio.
Vi alzate e dovete fare colazione. Cosa fate?
Dubbio amletico, ho gia' pagato incluso nel prezzo del b&b la colazione inglese, quindi mi magno sempre e solo quella, oppure opto per qualcosa di piu' leggero?
Ovviamente se uno ha gia' pagato non si vede perchè fare sprechi.
Ecco quello che ti offrono:
Spremuta d'arancia, latte con cornflakes , toast burro e marmellata. E fin qui...
Poi anche una frittata di una cosa che sembra uova, un uovo all'occhio di bue, alcune salsicce ma di quelle non massicce, e pancetta. Tanta pancetta, mai mangiata così tanta in tutta la mia vita. E' praticamente ovunque, in ogni cosa. Eh si, perchè qui ci sono delle catene di negozi alimentari dove ti puoi prendere dei tost a circa 2 sterline, 2 e 50 massimo. Se ci pensate non è poco, però come pasto veloce consumato senza sedersi ci puo' stare. Ne avrò mangiati almeno 5 al giorno , confesso. E' che la mia Lei non mi cazziava, forse in vacanza allenta un po' il mio collare. (avete visto come sono dolce, scrivo Lei con la maiuscola?)

Poi arrivava l'ora del pranzo o della cena, che uno dice "che ci mangiamo?" "ma tu hai ancora fame?" "mah, un po'" "e vabbè..."

insomma, se volete sedervi da qualche parte senza spendere troppo, o si va tipo dai giapponesi che con 5\6 sterline vi fanno i tipici piatti loro, oppure prendete il fish and chip , però sappiate che ha un tasso di fregatura altissimo, visto che ognuno lo fa' diverso e da alcuni puo' essere buonissimo , da altri far schifo , senza mezzi termini. Altrimenti andate da Mc donald, è ovviamente anche qui.
I pub ci sono , per la sera, io non sono amante degli alcolici ma ho gradito il sidro , per il resto i ragazzi inglesi si vedono tutti nei pub, poi arrivano le ragazze inglesi, si mettono in gruppetti e difficilmente si avvicinano, qui non hanno lo spirito conquistadores. Eppure è pieno pieno di femmine, una cosa esagggerata , meglio di Milano , che per me è l'Eldorado della patata .
Insomma, non è che morite certo di fame. Pero' un consiglio, se andate al mercato di Portobello il sabato non prendetevi la prima cosa che trovate, tipo la creepe come quella scema del Cagnaccio, che poi si è pentita perchè poco piu' giu' c'erano delle donnone tedesche con un furgoncino che facevano ottimi panini con wrusthel o salsiccia , tipo come a Vienna anche se meno buoni. Poi ho dovuto cederne un po' del mio, sennò chi la sentiva. se poi scendete un altro po' , c'è pure una simpatica coppia inglese che fà dei panini belli grandi come Dio comanda , hamburgher massicci ecc. Non lasciatevi prendere dalla fame, aspettate.
La colazione inglese non la danno solo negli alberghi, ovviamente, ma anche nei locali. vogliono tipo 6 sterline. Otto euro. E vi mangiate fagioli, salsicce , uova e ovviamente pancetta alle 8 e 30 del mattino. Vabbè che per il vostro stomaco sono le 9 e 30 , però è da pazzi.
L'unica cosa buona è che non mi han fatto acido , io che sono come i Gremlins, nel senso che non devi darmi da mangiare dopo mezzanotte.
Accettate un personalissimo consiglio, c'è una catena chiamata Wasabi , roba cinese\giapponese , gli date 5 sterline circa e vi fanno un bel piatto anzi no barattolo di cartone di spaghetti con il cili o roba del genere, e state apposto per ore.
Se poi siete golosi di cioccolata in centro c'è il negozio degli M&M , dove avrete la possibilità di comprare i suddetti cioccolattini pagandoli un terzo piu' del normale!
Non lasciatevela scappare , mi raccomando!


bene , il prossimo post sara' l'ultimo, ci metto pure un po' di fotine.








1 commento:

  1. l'eldorado della patata..................... e chi pensa al cibo !?

    RispondiElimina

Commentate pure , pigroni.